Elenco blog personale

martedì 30 giugno 2015

Invocare la Madonna

Si onori la Santissima Vergine, oltre che con la imitazione delle sue virtù, pu­rezza, carità ed umiltà, con l'invocarla nei bisogni particolari. Il ricorso a Lei e segno di amore e di fiducia.

- Ma tutti quelli che pregano la Ma­donna ottengono grazie? No! E’ necessa­rio che la preghiera sia fatta con le do­vute disposizioni.

Chi vuol favori dalla Madre di Dio, de­ve pregare in istato di grazia, cioè deve avere la coscienza monda dal peccato mor­tale. Perciò San Giovanni Bosco consi­gliava la Confessione ben fatta, prima di chiedere grazie alla Madonna. È bene unire alla Confessione anche la $anta Comu­nione.

Si deve pregare con fede e perseve­ranza. Senza fede è inutile pregare. Non si deve pretendere di essere esauditi alla prima preghiera! La Madonna sa qual è il momento opportuno per favorire i suoi devoti.

Non si ottengono certe grazie con la preghiera, perché quello che si domanda non sempre è utile all'anima. E poiché non sempre si conosce se una grazia giovi all'anima o le sia nociva, conviene pre­gare rimettendosi al volere di Dio. Quan­do si prega con fede ed in grazia di Dio, se la Madonna non ottiene dal suo Divin Figlio la grazia richiesta, certamente ne otterrà un'altra più utile.

Quali grazie domandare? Ordinariamente si chiedono alla Ma­donna grazie temporali, per qualche affa­re speciale. Conviene invece domandare prima di tutto le grazie spirituali, che so­no le più utili all'anima.


[Brano tratto da "Vera devozione a Maria", di Don Giuseppe Tomaselli, Imprimatur Can. Carciotto Vic. Gen., Catania 13 maggio 1952].